Skip to main content

Il cuore del sistema

C-QUICK e C-QUICK PLUS

Collettore modulare di distribuzione da G 1” 1/2, con attacchi per gruppi da G 1” e valvola di bypass

C-QUICK

  • Disponibile nella versione a modulo singolo per una zona di distribuzione
  • Possibilità di assemblaggio con altri moduli per creare sistemi a due o più zone di distribuzione
  • Facilità di connessione al generatore di calore attraverso i vari attacchi presenti nei vari lati

C-Quick P

Modulo di partenza

C-Quick A

Modulo aggiuntivo

    C-QUICK PLUS

    • Disponibile nella versione a modulo singolo per una zona di distribuzione
    • Possibilità di assemblaggio con altri moduli per creare sistemi a due o più zone di distribuzione
    • Facilità di connessione al generatore di calore attraverso i vari attacchi presenti nei vari lati
    • Possibilità di bilanciamento tra due gruppi di rilancio derivati sullo stesso modulo collettore tramite flap

    C-Quick Plus P

    Modulo di partenza con flap di bilanciamento

    C-Quick Plus A

    Modulo aggiuntivo con flap di bilanciamento

      C-Quick P

      Modulo di partenza

      C-Quick A

      Modulo aggiuntivo

        C-Quick Plus P

        Modulo di partenza con flap di bilanciamento

        C-Quick Plus A

        Modulo aggiuntivo con flap di bilanciamento
          Esempio d’assieme con collettore a 1 modulo C-QUICK PLUS e 2 moduli C-Quick con attacchi per il generatore di energia a sinistra.

          Materiali

          • Corpo in ottone fuso CB753S UNI EN 1982‑00

          • Tappi, bocchettoni, corpi valvole by-pass ed altri componenti in ottone CW614N

          • Guarnizioni e o-ring in EPDM perossidico

          DATI TECNICI

          • Pressione max: 6 Bar

          • Temperatura max: 80°C

          ATTACCHI

          • Alimentazione: G 1” 1/2 F

          • Gruppi di distribuzione: G 1” F


          Regolazione dei flap di bilanciamento e del corpo detentore

          Su ogni modulo del collettore C‑Quick Plus sono montati due flap di bilanciamento che permettono il bilanciamento dei due gruppi derivati, uno sopra ed uno sotto al modulo stesso.

          La regolazione dei flap è indispensabile, qualora le pompe di questi 2 gruppi abbiano portate molto diverse tra loro.

          Posizione taccaKvs
          1
          5,43
          2
          6,79
          4
          8,13
          7
          8,51
          9
          8,72

          Ogni flap può essere registrato mediante chiave a brugola da 4 mm. La regolazione avviene allineando la tacca, presente sull’asta di comando, con i riferimenti indicati sulla targhetta (da 1 a 9).

          Il flap sarà in posizione di chiusura sul valore 1, mentre risulterà completamente aperto in corrispondenza del valore 9. Questa regolazione è possibile da entrambe le facce del modulo collettore

          Posizione taccaKvs
          1
          5,43
          2
          6,79
          4
          8,13
          7
          8,51
          9
          8,72

          Il Modulo C-Quick è dotato nella parte superiore di un corpo detentore, per effettuare la separazione idraulica.

          Agendo sull’apertura del detentore è possibile quindi realizzare una precisa regolazione della separazione tra le due camere (mandata e ritorno).

          Questa soluzione tecnica è perfetta per la gestione di qualsiasi tipologia di centrale termica.

          Rotazione della brugolaKv
          1/4 di giro
          0,17
          1/2 giro
          0,51
          1 giro
          1,27
          1 giro e 1/2
          1,87
          2 giri
          2,55
          2 giri e 1/2
          3,05
          3 giri
          3,56
          3 giri e 1/2
          3,82
          4 giri
          3,99
          4 giri e 1/2
          4,16

          Tutto aperto

          4,33

          La regolazione di tale detentore avviene tramite brugola da 5 mm. Il conteggio del numero di giri si effettua dalla posizione di completa chiusura.

          Termografie modulo C-QUICK PLUS

          Simulazioni fluidodinamiche realizzate con varie combinazioni di apertura/chiusura del flap e del detentore (per separazione idraulica delle camere).

          1

          2

          3

          Figura 1

          Flap completamente chiusi
          Le valvole a farfalla sono chiuse mentre il detentore/separatore idraulico è chiuso. La differenza di prevalenza delle pompe dei circuiti secondari porta ad uno sbilanciamento delle portate, maggiore verso il circuito inferiore.

          Figura 2

          Flap completamente aperti
          Bilanciato lo squilibrio di portata, agendo sulle valvole a farfalla che sono state entrambe opportunamente aperte, mentre il detentore si è mantenuto chiuso.

          Figura 3

          Flap e detentore completamente aperti
          Grazie all’apertura delle valvole a farfalla e del detentore si ottiene una migliore distribuzione delle portate nel circuito superiore e una distribuzione dei flussi d’acqua nella camera del collettore più uniforme.

          Caratteristiche idrauliche

          Il collettore di distribuzione può essere composto da più moduli, senza limite nel numero, fino ad una portata totale di 7 m³.

          N° ModuliKvs
          1
          26
          2
          25
          3
          24
          4
          23
          5
          21
          6
          20
          7
          19
          8
          18

          Qualità certificata

          Il certificato di sistema attesta la conformità dei prodotti secondo le linee guida della normativa UNI EN 1264.


          Scarica la documentazione